• it
  • en
Immagine decorativa
  • it
  • en

2017 - I - 2017

05 - 07 maggio 2017

Orbetello, ITALIA

Regolamento

 

1. EVENTO

BRANZINO The Challenge è un evento sportivo agonistico il cui brand e format sono di proprietà dell’associazione italiana Insidefishing, organizzatore della manifestazione, che ne detiene anche i diritti esclusivi.

 

2. FORMAT 2017

Il format dell’edizione 2017 di BRANZINO The Challenge si rifà ai contenuti del presente regolamento e delle condizioni pubblicate nel sito web www.branzinothechallenge.com; il regolamento applicato comprende il rispetto delle normative del territorio locale secondo l’obbligatoria presentazione della documentazione necessaria per ottenere le dovute autorizzazioni.

 

3. ETA' MINIMA DI PARTECIPAZIONE

La competizione è aperta a tutti e l’età minima indispensabile per partecipare è di 14 anni compiuti; i concorrenti con età compresa tra 14 e 17 anni possono partecipare solo se accompagnati, sotto la propria responsabilità, da un altro partecipante adulto che dovrà vigilare sul minore.

 

4. ISCRIZIONE

Il diritto di partecipazione all’evento, non cedibile, si intende effettivo ed acquisito col pagamento della quota di iscrizione entro le tempistiche richieste dalle condizioni riportate nel format di registrazione del sito web www.branzinothechallenge.com. Eventuali ritardi di versamento della quota di iscrizione vanno tempestivamente comunicati e giustificati all’organizzatore scrivendo direttamente all’indirizzo di posta elettronica info@branzinothechallenge.com. La quota di iscrizione versata non è rimborsabile.

 

5. REGISTRAZIONE FISICA

Il giorno 5 maggio, all’arrivo presso la location di Orbetello e a conferma della propria presenza, è fatto obbligo per tutti i concorrenti registrarsi all’info desk dell’organizzazione con il punto di ricevimento presso la hall del Park Hotel Residence di Orbetello ubicato in viale Donatori del Sangue 1; tutti gli agonisti saranno tenuti a firmare una copia del regolamento e delle condizioni di partecipazione, nonché l’accettazione del trattamento dei dati personali e delle immagini ai fini della privacy, e le norme sulla responsabilità.

 

6. DOTAZIONI DI GARA ASSEGNATE AL CONCORRENTE

All’atto della registrazione (che potrà essere fatta esclusivamente nella giornata di venerdì 5 maggio) viene assegnato ai concorrenti, in conto prestito e sotto la loro responsabilità:

  • n.1 tavola centimetrata personalizzata da restituire all’organizzazione al termine della competizione;
  • n.1 foglio adesivo col numero identificativo del partecipante da esporre sulla carena del proprio kayak in posizione visibile (a prua lato di sinistra);
  • n.1 cartellino (tag) personalizzato di riconoscimento da posizionare sopra la cattura in fase di scatto della fotografia. Il tag va saldamente legato con una fascetta alla tavola centimetrata;
  • n.1 braccialetto identificativo colorato da indossare per tutta la durata della manifestazione.

 

7. ISPEZIONI E CONTROLLI

Gli organizzatori avranno libera facoltà di controllare in qualunque momento, quando lo riterranno più opportuno, dotazioni e attrezzature dei partecipanti per verificarne l’idoneità rispetto a quanto contemplato dal regolamento. E’ altresì obbligo dei concorrenti prestarsi disciplinatamente al controllo.

 

8. AREA OPERATIVA E ZONA DI ALAGGIO DEI KAYAK

La zona operativa per il posizionamento e la preparazione delle attrezzature, e il punto di partenza e arrivo dei partecipanti in gara, è rappresentata dall’area del circolo Canottieri di Orbetello ubicato in via Guglielmo Marconi all’interno del Parco delle Crociere (chiusura serale ore 19.00). Tutti gli accessori e gli oggetti di valore dovranno essere rimossi dai kayak durante le ore notturne; questi ultimi, invece, potranno essere lasciati in sosta presso la zona di alaggio.

 

9. BRIEFING

Entrambi i giorni di competizione, alle ore 7.00, si svolgerà presso il circolo Canottieri di Orbetello il briefing pre gara al quale è obbligatorio presenziare per acquisire ulteriori informazioni di carattere tecnico sulla manifestazione.

 

10. CAMPO GARA

La competizione di pesca si svolge nella laguna di Orbetello secondo il programma che prevede:

  • I° giornata di gara (sabato 6 maggio) nello specchio di Levante
  • II° giornata di gara (domenica 7 maggio) nello specchio di Ponente

10.1 Gli organizzatori si riservano a propria discrezione, in base ad un eventuale numero elevato di partecipanti, di modificare la ripartizione dei concorrenti nei campi gara prevedendo due gruppi, estratti casualmente, che gareggeranno nei due specchi d’acqua della laguna per invertire le posizioni il secondo giorno di competizione.

10.2 Le aree interdette alla pesca saranno visivamente segnalate da apposite boe perimetrali o da cartelli che ne indicheranno il divieto di pesca e ingresso col kayak. All’interno del campo gara i concorrenti sono liberi di compiere spostamenti.

10.3 Ogni partecipante potrà consultare la planimetria del campo gara alla sezione Edizione 2017/Campo gara del sito web, inoltre in fase di registrazione all’arrivo ad Orbetello si provvederà a fornire ogni concorrente della mappa dettagliata del campo gara.

10.4 Gli organizzatori, tenendo conto delle tempistiche di partenza della gara, faranno posizionare i partecipanti in acqua (individuando un punto ben segnalato in entrambe le lagune) in modo ordinato per attuare una partenza alla pari.

 

11. DURATA DELLA GARA DI PESCA

Le sessioni di gara hanno una durata individuale di 7 ore effettive; l’inizio della competizione, segnalato acusticamente dagli organizzatori, sarà dato alle ore 8.00 con i concorrenti già disposti con i kayak in acqua. Il termine è fissato per le ore 15.00, orario in cui i partecipanti dovranno trovarsi nello stesso punto in cui è stata data la partenza. Al rientro i partecipanti dovranno firmare il modulo di chiusura della sessione di pesca giornaliera. L’eventuale posticipo dell’ora della partenza, dovuto a difficoltà operative e comunque segnalato dagli organizzatori, andrà considerato al termine della gara sommando i minuti residui da recuperare.

 

12. SPECIE VALIDA PER LA CLASSIFICA E MISURA MINIMA

La specie ittica valida ai fini della classifica è la Spigola (Dicentrarchus labrax); l’unità di misura considerata per la misurazione dei pesci è il centimetro e gli esemplari ritenuti validi sono quelli con lunghezza minima di almeno 20 centimetri. Pesci agganciati di misura inferiore a 20 cm vanno immediatamente rilasciati.

 

13. VALIDITA' DEL PESCE CATTURATO

Il pesce è ritenuto valido esclusivamente se catturato con le esche artificiali consentite al paragrafo 20.

 

14. MISURAZIONE E RILASCIO DEL PESCE

Ad ogni concorrente verrà assegnata in dotazione, come contemplato al paragrafo 6, un’apposita tavola centimetrata per la misurazione dei pesci; questa rappresenterà l’unico strumento ritenuto valido dall’organizzazione per rilevare la lunghezza delle catture. Al termine della misurazione, che dovrà avvenire nel più breve tempo, gli esemplari di spigola andranno obbligatoriamente rilasciati nel rispetto del no-kill.

 

15. FOTOGRAFIA DEL PESCE E TRASMISSIONE IMMAGINE

Per la certificazione fotografica della cattura il concorrente è tenuto ad utilizzare esclusivamente un dispositivo telefonico della tipologia smartphone, iphone o ipad con installata l’applicazione WhatsApp. Il partecipante dovrà sincerarsi che sia attivata la connessione dati del proprio dispositivo telefonico per la corretta trasmissione dell’immagine fotografica.

15.1 Fotografia del pesce: la foto va scattata riprendendo il pesce intero in posizione distesa in linea retta, a bocca chiusa che poggia sulla testata della tavola centimetrata e con la pinna caudale aperta. Sopra il pesce va posizionato in modo visibile il cartellino (tag) personalizzato assegnato al partecipante. Nel caso in cui non venissero rispettate queste indicazioni obbligatore, la cattura non sarà ritenuta valida.

15.2 Trasmissione della foto: l’immagine fotografica del pesce, che dovrà risultare di buona qualità (nitida e leggibile), va immediatamente trasmessa tramite l’applicazione WhatsApp al numero telefonico che sarà fornito dall’organizzazione, il giorno 5 maggio, in fase di registrazione presso l’info desk. La foto del pesce catturato va inviata specificando il cognome e nome del partecipante col numero sequenziale della cattura. Al ricevimento dell’immagine fotografica, gli organizzatori risponderanno al partecipante con la scritta “OK” a convalida del corretto ricevimento della foto.

15.3 Difficoltà di trasmissione: qualora il partecipante riscontrasse difficoltà di ricezione del segnale internet per trasmettere l’immagine fotografica, potrà inviarla anche in seguito. Nel caso in cui continuasse a riscontrare ulteriori difficoltà nell’invio della foto, dovrà comunicarlo telefonicamente agli organizzatori all’unico recapito telefonico che sarà fornito il giorno 5 maggio in fase di registrazione presso l’info desk.

 

16. ASSEGNAZIONE PUNTEGGIO

Il punteggio viene calcolato sulla sommatoria dei centimetri accumulati, al netto di eventuali penalità conseguite o dell’eventuale squalifica di cui ai paragrafi 25, 26 e 27, assegnando 1 punto per ogni centimetro in base alla certificazione delle immagini fotografiche; viene considerato un arrotondamento al mezzo centimetro superiore (assegnando anche il mezzo punto con unità di 0,5), tenendo conto dei cinque (5) pesci più lunghi di ogni singola sessione di pesca con lunghezze massime diverse e sostituzione sequenziale in base all'ordine di arrivo delle immagini fotografiche sostituendo la misura inferiore assoluta.

 

17. CLASSIFICHE

Le classifiche provvisorie (o di giornata) verranno esposte al termine di ogni sessione di pesca, mentre la classifica finale terrà conto della sommatoria dei risultati delle due sessioni di pesca.

17.1 Classifica individuale: si compone del dettaglio dei punteggi ottenuti da ogni singolo concorrente compresa l’evidenza del big fish (pesce più lungo). In caso di parità tra due o più concorrenti nella classifica individuale, verrà privilegiato il concorrente che non avrà conseguito penalità (oppure conseguite in minore entità), in caso di ulteriore parità verrà considerato chi avrà eseguito il maggior numero di catture ammesse, in caso di ulteriore parità si considererà il pescatore che avrà catturato il pesce più lungo, e in caso ancora di ulteriore parità sarà considerato il concorrente che sul tempo di gara avrà catturato il primo pesce (valutazione in base alla priorità di ricezione dell’immagine fotografica di cui alla modalità citata al paragrafo 15.2 del regolamento). In caso di parità sull’assegnazione del riconoscimento al big fish, sarà premiato il pescatore che non avrà conseguito penalità (oppure conseguite in minore entità), o in caso di ulteriore parità sarà premiato il partecipante che avrà catturato per primo la preda più lunga (valutazione in base alla priorità di ricezione dell’immagine fotografica di cui alla modalità citata al paragrafo 15.2 del regolamento).

17.2 Classifica per Team: si compone della sommatoria dei risultati individuali dei due pescatori che formano il team/squadra. In caso di parità tra due o più team/squadre, verrà privilegiato il team/squadra che complessivamente non avrà conseguito penalità (oppure conseguite in minore entità), in caso di ulteriore parità verrà considerato il team che avrà eseguito il maggior numero di catture ammesse, in caso di ulteriore parità si considererà il team che avrà catturato il pesce più lungo, e in caso ancora di ulteriore parità sarà considerato il team che sul tempo di gara avrà catturato il primo pesce (valutazione in base alla priorità di ricezione dell’immagine fotografica di cui alla modalità citata al paragrafo 15.2 del regolamento).

 

18 DOTAZIONI OBBLIGATORIE DI SICUREZZA

E’ fatto obbligo per i concorrenti essere in possesso delle seguenti dotazioni:

18.1 giubbotto salvagente conforme alle normative CE vigenti, da indossare ben allacciato prima di entrare in acqua e durante tutta la gara sino all’approdo a terra a competizione terminata;

18.2 almeno una pagaia a una o due pale;

18.3 occhiali polarizzati (possibilmente modelli avvolgenti) da indossare durante l’azione di pesca, nelle fasi di lancio e recupero, a protezione degli occhi;

18.4 lampada/torcia a batteria da utilizzare ad inizio gara in caso di scarsa luminosità.

 

19. TECNICHE DI PESCA

Sono ammesse alla competizione unicamente le tecniche di pesca a spinning e casting.

 

20. ESCHE

Sono ammesse alla competizione esclusivamente esche artificiali di fattura metallica, legnosa, plastica, siliconica o di derivazione da materiali espansi, sia singole che composte anche con la presenza di pelo o piume. E' consentito l'utililizzo di un'esca alla volta. Sono vietate le mosche artificiali. E’ inoltre assolutamente vietata qualsiasi esca naturale, sia viva che morta, e qualunque genere di pasturazione.

 

21. MONTATURE

Sono ammesse montature attinenti alle tecniche consentite al paragrafo 19, con la lenza unicamente rappresentata da filamento di nylon, filo trecciato o fluorocarbon anche combinati tra loro. Sulla lenza è consentito esclusivamente il posizionamento di piombi per l’appesantimento della montatura, di nodi di congiunzione oppure di girelle e/o moschettoni. Alla montatura va collegata una sola esca.

 

22. ATTREZZATURE DA PESCA

Sono ammesse alla competizione unicamente canne da pesca con lunghezza massima di 2.80 metri, sia per i mulinelli a bobina fissa che per quelli a bobina rotante.

 

23. DOTAZIONI

23.1 Sono ammessi alla competizione esclusivamente kayak con un solo concorrente a bordo.

23.2 E’ consentito detenere in kayak più canne di scorta purché rispettino le caratteristiche delle attrezzature da pesca al paragrafo 22.

23.3 E’ consentito l’uso del guadino purché sia a manico corto e non telescopico, con rete in gomma, da utilizzare esclusivamente per salpare il pesce già agganciato.

23.4 E’ consentito l’uso di apparecchiature elettroniche quali fishfinder, ecoscandagli e sistemi GPS.

23.5 E’ consentita la sola propulsione umana, anche con l’ausilio di pedaliera per kayak a pinne o elica; è proibito l’uso di qualunque genere di propulsore (motore) elettrico o a scoppio.

23.6 E’ consentita la zavorra di ancoraggio che dovrà essere ben fissata al kayak

 

24. CONDOTTA DI GARA

La condotta di gara dei concorrenti dovrà uniformarsi alle seguenti regole:

24.1 l’azione di pesca deve essere esercitata esclusivamente da kayak;

24.2 l’azione di pesca deve essere svolta con una sola canna alla volta, e le esche delle altre canne di riserva non dovranno mai toccare l’acqua risultando ben visibili;

24.3 ogni concorrente deve osservare una distanza minima di 30 metri dagli altri kayak. Questa regola si applica anche in fase di sorpasso di un altro kayak ad esclusione del momento della partenza ad inizio gara e dell’arrivo al termine della competizione;

24.4 gli spostamenti possono avvenire esclusivamente per via d’acqua, i luoghi di attracco a riva dovranno essere solamente quelli consentiti dall'organizzazione della gara come indicato nella planimetrica richiamata al paragrafo 10.3;

24.5 durante la gara di pesca è vietato avvicinarsi o farsi avvicinare da altri equipaggi e da persone estranee alla competizione;

24.6 è vietato attraccare a riva durante lo svolgimento della competizione salvo per necessità fisiologiche, o per problemi fisici, comunicandolo preventivamente agli organizzatori sempre telefonicamente;

24.7 è vietata la cessione del pescato a qualsiasi titolo;

24.8 è vietata la pesca a traina.

 

25. PENALITA'

Ritardo non giustificato (**) al rientro, per ogni minuto oltre l’orario di termine gara indicato nel programma

10 punti

Sconfinamento nelle zone interdette alla pesca (fatto salvo in caso di vento forte) dopo il primo richiamo

50 punti

Mancato rispetto del paragrafo 20

60 punti

Mancato rispetto del paragrafo 21

30 punti

Mancato rispetto del paragrafo 24.2

80 punti

Mancato rispetto del paragrafo 24.3 (dopo il primo richiamo)

20 punti

Mancato rispetto del paragrafo 24.4

40 punti

Mancato rispetto del paragrafo 24.5

40 punti

Mancato rispetto del paragrafo 24.6

40 punti

Mancato rispetto del paragrafo 24.8

50 punti

(**)  il ritardo viene giustificato solo in caso di soccorso alle persone o ai mezzi, e va comunicato all’organizzazione via telefonica, o WhatsApp, all’unico recapito telefonico che sarà fornito il giorno 5 maggio in fase di registrazione presso l’info desk

 

26. SQUALIFICA DALLA GIORNATA DI GARA

Per i seguenti punti individuali elencati, sarà prevista la squalifica dalla giornata di gara:

Ritardo non giustificato al rientro oltre i 15 minuti rispetto l’orario di termine gara

Mancato rispetto del paragrafo 18.1

Mancato rispetto del paragrafo 18.2

Mancato rispetto del paragrafo 19

Mancato rispetto del paragrafo 22

Mancato rispetto del paragrafo 24.1

 

27. SQUALIFICA DALLA COMPETIZIONE

Per i seguenti punti individuali elencati, sarà prevista la squalifica dalla competizione:

Mancato rispetto del paragrafo 3

Mancato rispetto del paragrafo 5

Mancato rispetto del paragrafo 23.5

Mancato rispetto del paragrafo 24.7

 

28. PRIMO SOCCORSO

In caso di difficoltà o pericolo, è obbligo per ogni concorrente prestare soccorso al kayak vicino; difficoltà o pericoli di qualunque natura vanno segnalati via telefonica, o WhatsApp, agli organizzatori all’unico recapito telefonico che sarà fornito il giorno 5 maggio in fase di registrazione presso l’info desk.

 

29. RECLAMI DEI CONCORRENTI

29.1 I reclami dei concorrenti, riferiti ad altri partecipanti o ai termini operativi, dovranno pervenire all’organizzazione entro quindici minuti dal termine di ogni sessione di pesca documentati da prove fotografiche, video o di altra tipologia; verrà preso in considerazione quanto segnalato dal concorrente e l’organizzazione si riserverà di decidere, secondo le norme del regolamento, in funzione di quanto stabilito al paragrafo 38.

29.2 I reclami dei partecipanti, riferiti alle classifiche, dovranno pervenire all’organizzazione entro trenta minuti dall’esposizione pubblica delle liste di classifica; verrà preso in considerazione quanto segnalato dal concorrente e l’organizzazione, dopo gli opportuni controlli, si esprimerà modificando o confermando le classifiche.

 

30. RICORSI DA PARTE DEI CONCORRENTI

I concorrenti, al termine dell’evento, sono nel diritto di presentare eventuali ricorsi che abbiano attinenza con l’ipotetico mancato rispetto di una o più norme del regolamento. La domanda di ricorso dovrà pervenire via e-mail, entro sette giorni dal termine della manifestazione, all’indirizzo di posta elettronica info@branzinothechallenge.com col versamento di 50 euro, per diritti d’ufficio, bonificato sullo stesso codice bancario IBAN di riferimento per le quote d’iscrizione (causale “Ricorso manifestazione sportiva Branzino The Challenge 2017”).

 

31. ANNULLAMENTO DELLA COMPETIZIONE

L’organizzazione si riserva di decidere in qualunque momento e a propria discrezione l’eventuale riduzione delle ore di pesca (col possibile spostamento degli orari di inizio o termine gara) o l’annullamento di una giornata di competizione, o di entrambe le giornate, qualora gli standard di sicurezza fossero compromessi da avverse e pericolose condizioni metereologiche (es. vento eccessivamente forte, temporali con fulmini, ecc…).

 

32. PREMIAZIONI

La lista dei premi si rifà direttamente a quanto elencato nella sezione Edizione 2017/Elenco premi del sito web; i premi saranno consegnati ai concorrenti presenti alla premiazione, in caso di assenza non potranno essere ritirati da altre persone anche delegate. I premi materiali assegnati non possono essere commutati in denaro, inoltre una volta consegnati ai vincitori questi ne sono esclusivamente responsabili.

 

33. MANCATA ATTRIBUZIONE PIAZZAMENTI

Qualora non si raggiungesse la totalità dei piazzamenti da premiare, sia per la classifica individuale che per quella dei team, i restanti premi verranno estratti a sorte tra i partecipanti che non si sono classificati. Si procederà con l’estrazione a sorte dei premi anche qualora, per le cause di cui al paragrafo 31, la gara dovesse essere annullata.

 

34. RESPONSABILITA' DEL PARTECIPANTE

Il partecipante è totalmente responsabile del proprio comportamento, del funzionamento della propria attrezzatura (compresa quella di sicurezza) e della propria incolumità, deve inoltre obbligatoriamente attenersi alle norme di sicurezza imposte dal regolamento.

 

35. RESPONSABILITA' DELL'ORGANIZZAZIONE E DEI COLLABORATORI/PARTNER AD ESSO COLLEGATI

L’organizzatore dell’evento, l’amministrazione comunale di Orbetello, il concessionario del fondo lagunare, i partner, gli sponsor, e tutti i collaboratori e le organizzazioni coinvolti nella realizzazione della manifestazione, declinano ogni responsabilità per danni fisici, materiali e immateriali dovessero avvenire prima, durante e dopo lo svolgimento della manifestazione.

 

36. IMMAGINI FOTOGRAFICHE E VIDEO

Gli organizzatori utilizzeranno a loro discrezione, in qualunque momento e su qualsiasi materiale di supporto che riterranno appropriato per la promozione della manifestazione, le immagini fotografiche e video dei partecipanti. I concorrenti dovranno accettare di farsi fotografare e riprendere dagli operatori video in ogni momento durante la manifestazione, per le necessità dello staff organizzatore e dei media che collaborano alla manifestazione.

 

37. MODIFICHE DEL REGOLAMENTO

L'organizzazione si riserva il diritto, in qualsiasi momento e comunque entro massimo dieci giorni dall’inizio della manifestazione, di modificare il presente regolamento nei suoi termini e condizioni.

 

38. ORGANO DECISIONALE

L’organo decisionale della manifestazione è l’organizzatore il quale ha pieno potere di decidere in merito all’applicazione del presente regolamento e di quanto in esso non contemplato, alla non rispettosa modalità comportamentale dei partecipanti, a controversie, reclami e ricorsi.