• it
  • en
Immagine decorativa
  • it
  • en

2017 - I - 2017

05 - 07 maggio 2017

Orbetello, ITALIA

Informazioni Generali

 

Il Territorio

La città di Orbetello sorge nel mezzo dell’omonima laguna ed è collegata al Monte Argentario, rinomata località turistica, tramite una strada costruita su di un terrapieno artificiale (localmente chiamata diga) che ha diviso la laguna in due specchi d’acqua, la Laguna di Levante e la Laguna di Ponente. Il territorio è estremamente variegato: la zona umida lagunare è delimitata verso il mare da due lembi di sabbia chiamati tomboli (il Tombolo della Feniglia e il Tombolo della Giannella) caratterizzati da lunghe spiagge sabbiose, pinete e macchia mediterranea. La costa, in prossimità dei meravigliosi rilievi di Talamone e Ansedonia, diventa rocciosa e di difficile accesso lasciando a bocca aperta, per l’incredibile habitat, chi si avventura alla ricerca delle piccole spiagge. Il Monte Argentario è un promontorio che si protende nel Mar Tirreno in corrispondenza delle due isole più meridionali dell’arcipelago toscano, l’Isola del Giglio e l’Isola di Giannutri. La costa, molto frastagliata, offre cale e calette, prevalentemente sassose, di notevole bellezza dal punto di vista naturalistico ed è inserita nel Santuario dei cetacei istituito nel 1991 come area naturale marina protetta di interesse internazionale. In questo contesto si inseriscono i due paesi, entrambi a vocazione marinara, che formano il comune di Monte Argentario; rivolto verso nord-ovest si trova Porto Santo Stefano, dove è posto il municipio, mentre Porto Ercole, più piccolo, è rivolto verso sud-est. L’entroterra del comprensorio di Orbetello è caratterizzato da modesti rilievi dove la vegetazione cresce spontanea, abbracciando l’area geografica della Maremma in cui ancora oggi si rievocano usi e costumi di un tempo nel rispetto delle tradizioni. Tutta la zona accoglie in sé una prestigiosa cultura enogastronomica, con prodotti di mare e di terra offrendo delle vere eccellenze del territorio; dalle lavorazioni del pesce di laguna (con la straordinaria bottarga) a quello di mare, dalla produzione di formaggi e salumi, olio e vino di grandissima qualità, alla lavorazione della carne di cinghiale con la realizzazione di piatti tipici e tradizionali.

 

Da visitare

Il territorio di Orbetello, e le zone limitrofe in generale, offrono moltissime opportunità sia dal punto di vista turistico che storico. In particolare la Rocca di Talamone è un'imponente fortificazione costiera che domina l'omonima località, situata sul promontorio più meridionale dei Monti dell'Uccellina, da cui si può godere di uno scenario ambientale mozzafiato col mare che infrange sulla scogliera sottostante; anche la Rocca Spagnola di Porto Ercole, che sovrasta il piccolo porticciolo, padroneggia imponente rievocando le dominazioni di un tempo in un contesto di suggestiva bellezza. Per chi ama l’avventura, invece, le mini crociere organizzate alle isole del Giglio e di Giannutri, con escursioni da Porto Santo Stefano, fanno incredibilmente apprezzare la bellezza del mare in contesti ambientali protetti dove i colori predominanti sono quelli della natura.

 

La laguna di Orbetello

Ubicata in provincia di Grosseto nel lembo di terra più a sud della regione Toscana, con i suoi specchi lacustri di Ponente e Levante, la laguna di Orbetello rappresenta un ambiente unico in tutta Europa per le proprie caratteristiche ambientali; con circa 27 km quadrati di superficie d’acqua e collegamenti col mare, determina un ecosistema in cui è possibile ammirare molte varietà animali come i fenicotteri rosa e il cavaliere d’Italia (oggetto di birdwatching), ma anche specie ittiche che in questo contesto hanno trovato le condizioni ideali per vivere e riprodursi. In particolare la spigola, vanta una popolazione fortemente diffusa con esemplari di tutte le taglie e autentici pesci da record che oltrepassano anche i 6 kg di peso. La profondità media di circa un metro e mezzo/due, evidenzia un fondale a tratti sabbioso e melmoso, anche particolarmente ricco di vegetazione, in cui sono note alcune depressioni che tracciano canali scavati per migliorare la circolazione dell’acqua secondo le correnti influenzate dalle maree. Le lagune sono collegate tra loro tramite alcuni passaggi presenti lungo il terrapieno con la strada statale che collega Orbetello al monte Argentario. Entrambi gli specchi lagunari offrono, al levar del sole e al suo tramonto, uno scenario meraviglioso con incredibili colori che hanno come sfondo il caratteristico mulino spagnolo di pietra, che sembra quasi fluttuare nelle acque della laguna di Ponente, a rappresentare uno dei simboli di questo territorio. 

 

Come arrivare

Dalle regioni Lazio e Toscana, la città di Orbetello è facilmente raggiungibile via strada percorrendo la Statale Aurelia.

  • Per chi giunge da Grosseto, percorrere la SS1 Aurelia per circa 40 km e prendere l’uscita Orbetello.
  • Per chi proviene da sud, Roma o Civitavecchia, percorrere la SS1 Aurelia fino all’uscita di Orbetello.

 

Coordinate GPS per raggiungere il Comune di Orbetello:

42° 26′ 13.59″ N

11° 12′ 34,50

 

Collegamenti e trasporti

Stradale

  • La principale strada di collegamento per raggiungere la località di Orbetello, sia per chi proviene da nord che da sud, è la Statale Aurelia (SS1) facilmente raggiungibile dalla rete autostradale A1 (Milano-Napoli), A11 (Firenze-Pisa), e A12 (Genova-Rosignano / Civitavecchia-Roma).

Ferroviario

  • Orbetello dispone di una piccola stazione ferroviaria che ha quotidianamente collegamenti verso nord con la stazione di Pisa Centrale, da cui si può scambiare per Firenze o Genova, e verso sud con Roma Termini dove si hanno collegamenti con tutta Italia anche tramite l’alta velocità.

Aereo

  • Gli aeroporti più vicini sono quelli di Roma Fiumicino e Roma Ciampino ubicati più a sud rispetto Orbetello, e l’aeroporto di Pisa che si trova a nord; da ogni piattaforma vi sono pratici mezzi di trasporto per raggiungere la location di Orbetello.